La storia

Asilo dal 1883
  • La nascita
    1883

    Per iniziativa di alcuni del paese e dei villeggianti si combinava nel 1881 una Lotteria di Beneficenza il cui cospicuo risultato fu, per così dire, la pietra fondamentale dell’edificio. Per qunato profittevole il retratto della lotteria, come è facile comprendere, non era sufficiente; ma la buona volontà non mancò ai gentili e volenterosi collettori che, recatisi a questuare per sì nobile fine presso le varie famiglie, in poco tempo costituirono un fondo bastevole a bene avviare un’opera che la pubblica beneficienza non tarderà a completare. La prima porzione di fabbricato prevedeva una scuola capace di ricevere ottanta bambini, oltre i locali per la Direzione ed accessori, il tutto suddiviso su due piani, iniziava la sua attività nel 1883.

     

    Testo tratto in parte da "La Cavoretteide" numero unico - 1883
  • Principali eventi storici

    Nel 1908 si costruì la pensilina a vetri che copre la parte anteriore delle aule scolastiche verso il cortile per la ricreazione dei bambini durante le intemperie.

    Nel 1910 venne donata la striscia di terreno antistante l’asilo per permetterne la formazione di un ingresso carraio con cancello di notevole utilità.

    Nell’anno 1915 si impiantava la luce elettrica, poi una lunga interruzione di opere materiali fu imposta dalla guerra.

    Nel 1928 venivano costruite nuove è più igieniche latrine.

    Nel 1929 veniva pulita la pensilina del cortile, ultimato il muro di cinta della proprietà dell’Asilo verso la strada e impiantato e poi restaurato un fornello economico per la cucina.

    Nel 1933 veniva installato l’impianto di riscaldamento.

     

     

    Testo tratto in parte da "Memorie e Atti" dell'Ing. Prof. Ettore Morelli